Vix Index

VIX, L’INDICE DELLA PAURA

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

VIX, L’INDICE DELLA PAURA

Il VIX, l’indice della paura, rappresenta un vero e proprio grimaldello con il quale accedere alla stanza dei segreti dei mercati azionari.  

La caratteristica del registrare massimi nei momenti di maggiore nervosismo e panico dei mercati azionari ha fatto si che il VIX sia stato denominato l’indice della paura. Nome affatto rassicurante che, da una parte, ha allontanato e continua ad allontanare molti trader ed investitori, dall’altra, ha incuriosito molti ricercatori che continuano a studiarlo convinti che possa avere poteri predittivi di ciò che succederà nel mercato azionario. Questo alone di mistero continua ad avvolgere il VIX e puntualmente il suo nome riempe i titoli degli articoli dei quotidiani e dei siti finanziari ogni volta che il mercato azionario riceve degli scossoni violenti battendo nuovi minimi. 

L’INDICE VIX: COSA RAPPRESENTA

L’indice Vix restituisce una stima come i market maker stanno prezzando le opzioni con scadenza 30 giorni sull’indice SP500. Di fatto si tratta di una misura della volatilità implicita nei prezzi delle opzioni call e put del più importante indice azionario statunitense.  

Analizzando brevemente le dinamiche che ne caratterizzano il comportamento notiamo come i valori più alti sono associati ad una percezione del rischio maggiore ed ai ribassi più marcati del mercato azionario USA. 

Tuttavia sarebbe un errore ritenere che tra il VIX e l’indice SP500 esista una relazione di proporzionalità inversa.

IL VIX E L’INDICE SP500

Vediamo i due mercati rappresentati nello stesso grafico:

VIX, l'indice della paura

Nel grafico sopra è evidente il fenomeno richiamato nel primo paragrafo: i massimi dell’indice si registrano nei momenti di maggiore nervosismo e panico dei mercati azionari. 

TRADING SYSTEM VIX

Prima di presentare un esempio di trading system sul Vix,  riteniamo doveroso precisare che il trading algoritmico a nostro avviso costituisce un mero strumento di studio dei mercati finanziari. Purtroppo notiamo come molti formatori considerano i trading system come un punto di arrivo in grado di fornire risposte esaustive agli investitori.

L’indice Vix è caratterizzato da una forte natura mean revearting: tende a ritornare su quotazioni medie. Per sfruttare questo bias applicheremo un semplicissimo trading system che va long quando un indicatore di momentum di brevissimo periodo va in ipervenduto chiudendo i trade quando lo stesso indicatore ritorna verso la propria media.  Le operazioni short sono impostate in modo speculare quando l’indicatore raggiunge l’area di ipercomprato per poi chiuderle quando questo ritorna verso la propria media. Al riguardo giova precisare come la tecnica speculare long-short non descrive al meglio le 

Di seguito la rappresentazione grafica delle equity line dal gennaio 2000 

Trading VIX 2000-20042000-2004

 

Trading VIX 2005-2009
2005-2009

 

Trading VIX 2010-2014
2010-2014

 

Trading VIX 2015-20202015-2020

 

Tutte le equity line mostrano un andamento regolare e confermano le buone performance della strategia utilizzata. 

Di seguito alcune metriche del trading system:

Trading VIX 2000-2020

IL VIX E’ MEANREVEARTING

Il trading system mostrato è soltanto uno strumento di studio. L’abbiamo utilizzato per dimostrare che l’indice VIX è meanreverting: dopo aver raggiunto valori estremi tende a ritornare su quotazioni “medie”. Ed appare anche possibile, con i dovuti limiti, azzardare delle previsioni.

Possiamo utilizzare la nostra strategia per un’operatività diretta? A nostro avviso no perchè l’indice VIX e i futures sul VIX hanno quotazioni diverse, opereremmo senza tener conto della curva forward (Contango/Backwardation) e senza uno stop loss su strumenti ad altissima leva (ricordiamolo, un punto di futures su VIX vale 1.000 dollari).

Nonostante la solidità della strategia, gli inconvenienti e i compromessi da accettare, impongono di sconsigliare detta operatività, tanto più che la curva del Contango del Vix Index offre molte altre opportunità di trading più interessanti come l’investimento in ETN/ETF sulla volatilità.

Le strategie che utilizziamo non sono state pensate per essere le più performanti in termini assoluti, piuttosto per essere robuste e per avere draw down contenuti. Hanno performance elevate e un’operatività semplice e poco frenetica.

Scopri subito tutti i vantaggi del trading di volatilità

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0